Google Ads in aiuto alle PMI per l’emergenza Covid-19

Google Ads, crediti per le piccole e medie imprese.

Google si è impegnato a dare un contributo alle piccole e medie imprese per aiutarle a superare il momento di crisi generato dalla pandemia del COVID-19 regalando crediti da utilizzare sulla propria piattaforma pubblicitaria Google Ads per la promozione delle attività.
Google metterà a disposizione delle PMI di tutto il mondo 340 milioni di dollari in crediti pubblicitari, da spendere entro la fine del 2020, alle aziende che hanno un account Google Ads attivo da almeno lo scorso anno.

I fondi saranno utilizzabili su tutte le reti pubblicitarie di Google: Search e Display, Youtube incluso.
Gli account idonei a ricevere il contributo riceveranno una notifica all’interno del proprio account Google Ads all’inizio di aprile.
C’è da capire in che misura verranno erogati questi contributi, probabilmente in proporzione alla spesa media degli account selezionati.

L’iniziativa fa parte di un finanziamento globale di 800 milioni di dollari che ha come destinatari, oltre alle piccole e medie imprese, anche organizzazioni sanitarie e ong, come spiega il comunicato del 27 marzo a firma del CEO Sundar Pichai sul blog ufficiale.

Se il tuo account dovesse risultare idoneo a ricevere i crediti di cui sopra considera la possibilità di chiedere aiuto per ottimizzare le tue campagne Google e sfruttare al meglio questa occasione, su Link2me sono presenti esperti Google Ads a cui puoi chiedere un preventivo per una consulenza.

Anche Facebook si sta muovendo in questa direzione con l’iniziativa Facebook Small Business Grants Program, con 100 milioni di dollari in pubblicità da distribuire a circa 30.000 piccole attività su 30 paesi nel mondo. Per il momento non ci sono altre informazioni ma c’è la possibilità di registrarsi con la propria email per ricevere aggiornamenti.

Aggiornerò questo articolo con le notizie che dovessero arrivare nei prossimi giorni per capire come accedere a questa iniziativa.

Autore: Jacopo Modesti

Ideatore di Link2me.it, consulente web marketing freelance dal 2001. Triatleta nel poco tempo che gli rimane tra le due cose che ama di più, la famiglia e il lavoro.