SEO Training 2012 a Roma

Il corso SEO che sfida le “cornacchie”

Secondo alcuni la SEO (Search engine optimization), finirà di esistere molto presto, ma, come dicono gli organizzatori del workshop SEO Training che si svolgerà il 27 aprile a Roma, la SEO non è morta, né morirà: semplicemente si evolve.
Il corso sarà decisamente orientato al futuro della professionalità SEO, in quanto i relatori che parleranno all’evento sono convinti di una cosa: “muore” solo chi rimane indietro e non si aggiorna.
Il progetto SEO Training vuole distinguersi dal vasto panorama della formazione sul posizionamento sui motori di ricerca, fornendo competenze pratiche, case history reali, associati a una dimensione di ricerca disincantata dal concetto di guru o Cassandre del settore.
Grazie ad un approccio innovativo, basato sulle reali esperienze dei relatori e degli ospiti del corso SEO, sia sul concetto di pensiero laterale che tanta fortuna e aria fresca porta alle menti dei web marketer, è stato organizzato questo workshop lato-SMO come mai prima d’ora, ovvero di ottimizzazione legata anche ai social network era stato fatto.
Una ricetta creativa per una realtà altamente dinamica è articolata come la Rete, in cui la stessa soluzione non funziona mai bene più di una volta.
Il corso SEO Training vuole aiutare chi si occupa di web come SEO e WEB MASTER che per i propri clienti o per il proprio progetto devono dare visibilità ad un sito web.

I relatori

Simone Righini, Francesco Gavello, Emanuele Tolomei, Giuliano Ambrosio (vedi il suo profilo su link2me), Riccardo Cruciani, Marco Antonutti, Markiyan Yurynets, Benedetto Motisi e Adriano De Arcangelis, tutti esperti affermati del settore.

Il programma

Il corso inizia alle 9 di mattina con una prima sessione a cura di Simone Righini che sarà dedicata alla crescita del traffico organico, a seguire Francesco Gavello illustrerà come pianificare la propria visibilità online. Alle 10.30 sarà la volta di Marco Antonutti che parlerà di Html5 e rich-snippet, web semantico e dei cosidetti “fattori onpage”. Dopo la prima pausa caffè prenderà la parola nuovamente Simone Righini che, dati alla mano, presenterà un caso di successo nel campo delle affiliazioni. A seguire si parlerà di copywriting seo e di come scrivere i contenuti. Prima di pranzo la premiazione del contest seo “bellimbusto“.
Dopo il lunch, tornando sul contest visto in precedenza si analizzeranno i fattori che hanno determinato il posizionamento e se ne trarrà lo spunto per fare il punto della situazione sulla situazione SEO italiana.
Non mancherà un tema fondamentale, quello del Social Media Marketing, alle 15 infatti Markian Yurynets parlerà di come gli eventi sui social network influenzano i risultati delle ricerche su Google. Più tardi Giuliano D’ambrosio e poi Francesco Gavello terranno due sessioni per spiegare come sfruttare al massimo i social network e fidelizzare i propri clienti su Facebook e Twitter.
Concluderà l’argomento social l’intervento di Riccardo Cruciani che ci spiegherà la filosofia di una fanpage nel 2012.
In tempi di Panda non poteva mancare un intervento sulle penalizzazioni e su come uscirne, Emauele Tolomei ci spiega la strategia per risalire la china.
Ultimo intervento prima della classica tavola rotonda sarà dedicato alla revisione e alla correzione degli errori principali presenti sui siti dei partecipanti.

Come partecipare

La registrazione all’evento ha un costo variabile in base al pacchetto scelto, per scoprire tutte le offerte ed iscriversi visita il sito ufficiale dell’evento.