Promuovere un sito o un’attività sul web

Il canale migliore per promuovere la propria attività o il proprio sito resta senza dubbio il web. I tempi in cui si pubblicava un’annuncio sulle classiche Pagine Gialle sono stati ampiamente superati. Negli ultimi anni il notevole incremento del traffico sul web è dovuto al fatto che chi cerca informazioni, servizi o prodotti, va su Internet. Ormai anche la più piccola impresa è al corrente che tramite il web è possibile acquisire maggiori contatti e di conseguenza più clienti.

Sul web la comunicazione, la promozione e la pubblicità sono fondamentali. Non è sufficiente avere un sito, quello che conta è conquistare la fiducia degli utenti, generare nuovi contatti e fornire informazioni interessanti.  Ma come fare se si parte da zero?

Gli strumenti a disposizione sono molteplici. In questo articolo ve ne elenchiamo alcuni.

SEO (Search Engine Optimization): l’ottimizzazione di un sito si riferisce al posizionamento del sito stesso all’interno delle pagine di risposta dei motori di ricerca. Posizionare il proprio sito o blog significa comparire tra i primi posti nelle ricerche, ovvero renderlo il più visibile possibile. Esistono varie tecniche per favorire l’indicizzazione da parte degli spider nei motori di ricerca e di conseguenza il posizionamento delle nostre pagine ai vertici dei risultati delle ricerche. Un’ulteriore elemento che permette di ottenere un buon posizionamento è il Link Building, più volte  il nostro sito viene linkato su altre pagine, più i motori di ricerca lo considereranno “popolare e importante. Approfondiremo questo argomento in un articolo dedicato!

Pay Per Click (PPC): permette di generare traffico e aumentare le visite sul proprio sito web attraverso annunci pubblicitari online. L’inserzionista paga una tariffa in proporzione ai click, ovvero solo quando l’utente clicca effettivamente sull’annuncio.

Un esempio è il conosciutissimo Google AdWords, si tratta di una piattaforma pubblicitaria che permette di diffondere annunci pubblicitari sulle pagine dei risultati di ricerca di Google. Gli annunci possono essere pubblicati sotto forma di testo, immagini e video. AdWords offre due opzioni principali:  1) Targeting per parole chiave: gli annunci vengono visualizzati in base alle parole chiave scelte dall’inserzionista; quando l’utente digita sulla barra di ricerca una keyword specificata dall’inserzionista, l’annuncio pubblicitario compare a destra nella pagina web oppure sopra i risultati di ricerca. L’inserzionista o utente AdWords paga quando l’utente effettuerà un click su uno degli annunci e verrà di conseguenza reindirizzato al sito. 2) Targeting per posizionamento: in questo caso è possibile determinare il posizionamento del proprio annuncio all’interno di un sito  e si ha la possibilità di pubblicare annunci non solo testuali, ad esempio immagini o filmati flash.

AdWords è il servizio più conoscito in questo ambito, ma ci sono anche delle valide alternative come AdBrite, ClickSor e InfoLinks.

Programmi di affiliazione: permettono di vendere i nostri prododotti e/o servizi su altri siti. In questo modo gli editori (chi gestisce i siti affiliati) hanno la possibilità di guadagnare una percentuale o un tot per ogni tipo di azione effettuata dagli utenti (click, lead, sale, ecc). Di seguito elenchiamo i servizi più noti:

  • TradeDoubler: si tratta di un’azienda che gestisce programmi di affiliazione e si occupa di marketing digitale con l’obiettivo di creare partnership profittevoli e incrementare le vendite dei propri inserzionisti. Aiuta aziende, imprese, e chiunque possieda un sito web, ad elaborare strategie di marketing online. E’ possibile iscrivere il proprio sito su TradeDoubler e richiedere di promuovere determinati sponsor ai clienti dell’azienda. Questi ultimi valuteranno la proposta del richiedente e se riterranno il sito idoneo lo accetteranno.
  • Zanox: è un network di affiliazioni internazionale che gestisce una moltitudine di programmi di affiliazione. Possiede circa 300.000 affiliati in Europa e ca. 13.000 solo in Italia, all’interno dei quali possiamo trovare marchi prestigiosi come Sky e Alice. La registrazione al sito è gratutita, ogni gestore dispone dei quattro modelli di commissione (Click, View, Sale, Lead) e le condizioni sono specificate per ogni tipo di campagna pubblicitaria.
  • SpinTrade: è un programma italiano specializzato in marketing di affiliazione. Dopo aver effettuato la registrazione al sito è possibile promuovere campagne di affiliazione che pagano per click, sale e lead. Chi possiede un blog o un sito ha la possibilità di scegliere tra le campagne offerte e quali banner inserire all’interno delle proprie pagine.

Comparatori prezzi: si tratta di servizi utili per chi si occupa di e-commerce. Questi siti specializzati hanno l’obiettivo di dare maggiore visibilità sul web al negozio del proprio cliente e di pubblicare il catalogo dei prodotti. In questo caso l’offerta è davvero vasta, ve ne consigliamo alcuni molto interessanti: TrovaPrezzi.it, Kelkoo.it, Ciao.it, IlPiùBasso.it.

Social Media Marketing: è un nuovo aspetto del marketing che si è evoluto grazie alla diffusione e all’ampio traffico registrato dai social network (Facebook, Twitter, ecc).  In questo caso ci si preoccupa di condividere contenuti e di dare visibilità al proprio sito o blog sui social media, ad esempio attraverso il marketing virale fatto su Youtube.

E-mail Marketing: è un modo per promuovere i propri prodotti e la propria attività inviando messaggi tramite e-mail ai potenziali clienti in modo mirato e personalizzato. E’ fondamentale non sottovalutare il contenuto della mail: nel messaggio si deve proporre un’iniziativa che sia realmente interessante per chi la riceve; se il messaggio non è ben strutturato può essere percepita come una forma di pubblicità fastidiosa e può essere scambiata per “spam“. Una società che offre questo servizio è per esempio MailUp.

Mobile Marketing (SMS Marketing): promuovere la propria attività commerciale tramite lo strumento presente nelle tasche e nelle borse di qualsiasi italiano. Un servizio ideale per avere un contatto diretto con il consumatore a costi davvero bassi. I messaggi possono aggiornare i clienti riguardo ad una promozione commerciale, un nuovo servizio, un’offerta, un concorso a premi oppure segnalare un evento. Un servizio di questo tipo è offerto da Mobyt.it.

Article Marketing: realizzare articoli riguardanti i propri prodotti o il proprio brand da pubblicare sui siti partner in modo da generare il passaparola. In questo caso si ottiene un backlink al proprio sito e questo genera visitatori extra e migliora la posizione del proprio sito nelle SERP (pagine dei risultati nei motori di ricerca). E’ fondamentale utilizzare parole chiave efficaci che permettano di ottimizzare l’articolo stesso e di conseguenza ottenere un buon posizionamento in poco tempo. Il portale di riferimento in Italia è ArticleMarketingItaliano.

Oltre ai servizi utili e alle azioni precedentemente elencate è bene effettuare anche un’analisi dei risultati. In questo ambito esistono una molteplicità di servizi, alcuni gratuiti, altri a pagamento. Il più conosciuto è Google Analytics che offre delle statistiche globali sul proprio sito, volume di traffico, visitatori unici, ecc. Un’altra opzione da considerare è StatCounter che permette di monitorare i visitatori del proprio sito. Mentre per la scelta delle keywords migliori, Google mette a disposizione AdWords, oppure potremmo utilizzare il servizio offerto da Yahoo o anche quello della Microsoft.

Valentina Grieco